diatermico Olio diatermico ISO 32 ad alta stabilità per impianti diatermici chiusi - Fusto 200 Litri - DIATHERM 32

Olio diatermico ISO 32 ad alta stabilità per impianti diatermici chiusi - Fusto 200 Litri - DIATHERM 32

Codice prodotto: VDIA32200

Prezzo regolare €1.263,60

Prezzo unitario

solo 0 rimasti in magazzino

Olio paraffinico per impianti diatermici a circolazione d’olio con temperature d’esercizio anche superiori a 300°C

Olio minerale paraffinico severamente raffinato, con un'ottima resistenza all'ossidazione e un'eccellente stabilità chimica. Specificatamente formulato e studiato per l'impiego come fluido diatermico in impianti termici con sistema di trasmissione del calore di tipo indiretto.

Trova applicazione in:

  • Presse di estrusione, laminazione e formatura nell'industria delle materie plastiche e della gomma.
  • Miscelatori, autoclavi ed essicatoi nell'industria dei saponi e dei grassi
  • Serbatoi di stoccaggio di combustibili pesanti.
  • Serbatoi di stoccaggio ed impianti per la preparazione di impasti bituminosi
  • Reattori, autoclavi e distillatori nell'industria chimica
  • Essicatoi nell'industria dei prefabbricati in cemento
  • Riscaldamento dei liquidi di lavaggio e produzione di vapori d'acqua nelle macchine per tintura e nel lavaggio a secco.

Olio diatermico caratteristiche

DIATHERM 68 è in grado di essere utilizzato, compatibilmente con i criteri di progettazione delle caldaie, a temperature d'esercizio in uscita della caldaia al di sotto di 300 - 320°C. Per effetto della sua composizione e del tipo di raffinazione cui è stato sottoposto, atto ad eliminare tutti gli idrocarburi più facilmente ossidabili, esso infatti presenta proprietà fisiche, chimiche e termodinamiche atte a soddisfare la maggior parte dei progettisti di impianti oleotermici ed a garantire una permanenza in esercizio davvero ottimale.

  • Elevata stabilità termica, quindi idoneo a sopportare elevati sbalzi termici ed a resistere ottimamente ai "CRACKING" anche fino a temperature di 320°C
  • Ottima stabilità chimica e resistenza all'ossidazione in grado di contenere in modo ottimale i fenomeni di alterazione dovuti all'invecchiamento e di assicurare una vita delle cariche molto elevata
  • Bassa tensione di vapore idonea a minimizzare le perdite per evaporazione ed evitare fenomeni di cavitazione delle pompe
  • Basso punto di scorrimento in grado di evitare difficoltà di pompaggio e di permettere un facile avviamento degli impianti a basse temperature
  • Inerzia chimica e quindi nessun pericolo di corrosione o azioni aggressive nei confronti dei materiali utilizzati per la costruzione degli impianti

Uso fluido diatermico in impianti

Per un ottimale sfruttamento delle caratteristiche del DIATHERM 68 è sempre opportuna una sistematica verifica preliminare delle caratteristiche di progetto dell’impianto per quanto riguarda in modo specifico il dimensionamento delle pompe in relazione al circuito, la presenza di sicurezze e sfiati per i regimi transitori e per imprevisti surriscaldamenti, la dislocazione e la capacità del vaso di espansione, l’oculata progettazione delle superfici di scambio sia in caldaia che negli utilizzatori.

Particolare attenzione va posta in tutte la fasi di primo avviamento o di ripresa dell’esercizio dopo manutenzione, per evitare possibili discontinuità dovute a imperfetta installazione ma soprattutto alla presenza di sacche di umidità residua (nell’impianto e quindi poi nell’olio), che possono essere sfiatate con opportuno funzionamento a temperatura ridotta tra 100 e 140°C.

Scheda di sicurezza disponibile su richiesta


Chiudi (esci)

Popup

Use this popup to embed a mailing list sign up form. Alternatively use it as a simple call to action with a link to a product or a page.

Age verification

By clicking enter you are verifying that you are old enough to consume alcohol.

Ricerca

Main menu

Carrello

Il carrello è vuoto
Acquista